Un filo appeso al cielo

A(b)Braccio # Andrea Tomasi
giornalista – Trento

Un giorno stai giocando con i tuoi bambini. Il giorno dopo ti ritrovi al buio, vieni tirato giù da un peso enorme. Guardi tuo figlio e non capisci più niente. Non hai più le certezze che pensavi di avere.

Oncoematologia: una parola fredda, buia. Una parola ancor più fredda, glaciale, quando si trova in coppia con “infantile”. Un reparto, un posto, che non pensavi di dover vedere, vivere. Una serie di parole piano piano ti diventeranno familiari, malattie a cui riconduci piccoli volti, storie e occhi di altri genitori. Occhi stanchi, gonfi.

Leucemie acute, tumori cerebrali, neuroblastomi, linfomi e altri sarcomi delle parti molli. Quante volte ti sei chiesto “perché non a me, perché lui?”. Ed eccovi lì. Un’intera famiglia “appesa ad un filo”. A sperare con cautela, senza facili illusioni. L’80% guarisce, ti dicono. E non vuoi neanche pensare a quel 20%. Hai imparato i nomi dei medicinali, hai nelle orecchie il rumore dell’infusore che pompa la chemio: la sua, la tua, la vostra migliore amica. Segui ogni istruzione del personale sanitario, non si deve sbagliare nulla. E mentre tu sei in preda alla paura e alla rabbia, è tuo figlio – in cura a due anni e mezzo – a darti la forza.

E se non fosse per il personale, umano e “allenato”, nonostante i turni massacranti, non fosse per i dottori, fra i migliori del mondo (non d’Italia, del mondo!), se non fosse per le buone anime dei privati e delle fondazioni che tengono in piedi alcuni servizi, il reparto di Padova non sarebbe un’eccellenza. E non potrebbero seguire 1500 bambini e ragazzi ogni anno. E allora, voi, voi che avete il potere di aiutare con le donazioni o anche solo con il tam tam, sentitevi speciali. Perché per ogni bambino curato il merito può essere anche un po’ vostro. È tornato a giocare, a suonare o studiare, grazie anche a quel vostro piccolo gesto. Che di piccolo non c’è niente. Quindi sentitevi partecipi di tutte quelle speranze e vite attaccate ad un filo.

Il docufilm “Un filo appeso al cielo”, (20 minuti da guardare tutti d’un fiato) che ho girato insieme ai colleghi e videomaker Leonardo Fabbri, Franco Delli Guanti, Jacopo Salvi e Mirko Lamberti, serve per raccogliere donazioni a favore della onlus Team for Children (www.teamforchildren.it), che sostiene le attività del reparto di Oncoematologia infantile di Padova. E’ un docufilm nato da un’esperienza personale. Si tratta di un invito a sostenere chi, ogni giorno, si prende cura di piccoli guerrieri e delle loro famiglie, nonostante i tagli alla sanità. Un invito a “noi”, perché la malattia si sconfigge insieme.

https://youtu.be/lMLVHoDd5lc

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...