Il mio amico

A(b)Braccio # Francesco Massaro

Sono in moto sulle Dolomiti con un mio vecchio amico. Lui da queste parti c’è venuto mille volte con sua moglie. Conosce strade, passi, alberghi, ristoranti, è un’istituzione. Stavolta sua moglie non c’è, il loro matrimonio è finito qualche mese fa lasciandosi dietro tutto il dolore, la rabbia, la malinconia, la solitudine che tutti noi sappiamo.

Io però oggi lo vedevo girare per queste montagne con tutto il furore, l’entusiasmo e la gioia che gli conosco da sempre, pur sapendo che a ogni curva, a ogni passo, a ogni birra, il pensiero andava a lei che negli ultimi vent’anni è stata il suo inseparabile passeggero.

E io davvero non capisco dove riesca a prendere la forza – perché di forza si tratta – per ripercorrere le strade che ha percorso mille volte con lei e farlo con la stessa passione, la stessa grinta, la stessa voglia di quando con quella stessa moto girava il mondo – sul serio, dico – e credeva, come nella nostra vita abbiamo creduto tutti, che lui e lei non si sarebbero lasciati mai.

Mai domo, leggero sopra le cose, inaffondabile. Se un giorno il dolore lo vincerà, sarà solo perché la sua moto l’avrà tradito, non per altro. Ma la sua moto non lo tradirà mai, lo so, la sua moto non lo tradirà mai.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...