Tu non sei

A(b)Braccio # Barbara Accardo Palumbo

Non ci siamo mai conosciute, mai un Collegio o un Consiglio di Classe condiviso. Da una vita normale sei arrivata alla ribalta dei riflettori, nell’unico modo in cui mai avresti pensato.

Sai, potrei dirti tanto. Potrei dirti che spesso in classe la pazienza, che ci dovrebbe contraddistinguere, viene messa a dura prova. Potrei dirti che insegnare oggi non ha nulla di romantico o vocazionale. Potrei dirti che hai minato i processi di costruzione dell’Io dei tuoi piccoli alunni. Potrei dirti che hai tradito il futuro di un intero Paese. Potrei dirti che non meriti quel ‘posto fisso’ a cui tanti preparatissimi docenti precari aspirano con dignità. Potrei dirti che hai danneggiato un’intera categoria professionale, che si barcamena fra pessima e ‘Buona Scuola’, con pochi mezzi e una retribuzione misera.

Potrei dirti questo e tanto altro ancora, ma non lo farò. Mi limiterò a raccontarti un momento di vita reale, come reali sono stati i tuoi schiaffi e i tuoi pugni.

Il primo giorno di scuola dello scorso settembre vengo avvicinata da una mamma che si presenta, comunicandomi che il figlio sarebbe stato in classe con me. Dopo aver ricambiato il saluto con una stretta di mano, la mamma in questione si rivolge al figlio, che era al suo fianco, e con un gesto gentile gli sfiora la spalla, spingendolo verso di me. Il ragazzo passa dal suo fianco al mio. Dal suo al mio.

In questo impercettibile movimento c’è tutto il senso del mio essere una docente, a cui viene affidato un ragazzino con tutto il suo mondo di emozioni, aspettative, paure e sogni. C’è tutto questo e molto altro ancora.

Ora vorrei congedarmi da te chiamandoti ‘collega’, ma non lo farò perché per me non lo sei. Tu che hai insultato e alzato le mani su un bambino, indifeso in quanto tale, tu non sai, non sai nulla perché tu non sei. Il mio giudizio è esplicito, la mia non è disapprovazione, è una condanna ed è definitiva.

Lo ribadisco senza violenza, ma con fermezza: Tu non sei.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...